competizioni giannini....

Rispondi
Afragolese
Utente
Messaggi: 2926
Iscritto il: 09.04.2009, 11:31
Nome: vincenzo

competizioni giannini....

Messaggio da Afragolese » 12.08.2010, 20:33

sbirciando sulla giannini in internet,guardate che è uscito fuori....

A partire del 1963, GIANNINI ha a sua disposizione un'elaborazione della Fiat 500 D : la Giannini 500 TV. Questa riceva un'accoglienza notevole da parte del pubblico e le sue vendite aumentano. Purtroppo, Giannini, desiderando dedicarsi anche alla competizione non riesce a fare omologare la 500 TV presso la Federazione Internazionale. Il numero requisito di esemplari costruiti e venduti (1000) non fù raggiunto nel 1963 e nel 1964. Debbe aspettare l'uscita della Fiat 500 F nel marzo 65 per raggiungere questa meta. Infatti, entro il 15/4/66 ed il 15/12/66, 1000 Giannini 500 TV usciranno per permettere alla FIA di omologare la 500 TV soto il numero 1423.

L'arrivo della Giannini 500 TV sconvolge la categoria Turismo 500 gruppo 2 di dominio esclusivo finora della 500 della casa Fiat. Quest'ultime saranno spazzate della supremazia di Giannini al livello tecnico. Dunque, con la 500 TV, Giannini dispone di pezzi che Fiat non detiene omologazione come il Solex 32 PBIC, l'assetto corsa e lo scarico speciale. Al contrario, l'allegato "J" del codice automobilistico sportivo italiano fa obbligo alla Fiat d'impiegare i suoi elementi omologati propri, cioè, pochissimi. Questo contribù ad una differenza importante tra Fiatisti e Gianninisti poiché la sola 500 TV di Giannini di origine aveva prestazioni superiori del 30 % al riguardo della 500 F. In seguito, Giannini fece omologare altri pezzi tali cerchi ruote 4', l'assetto motore abassato...

Questa differenza di trattamento tra Fiat e Giannini da parte della FIA provocò un'ondata di contestazione in seno del campionato italiano. Dal 1966, Giannini domina il campionato del gruppo 2 di turismo 500. Il 27/2/66, Alquati nel s'intrattenere con Maurizio Zanetti riuscì a farlo firmare con la firma romana. Dall'ora, i primi posti andranno alle Giannini. La Coppa Turismo d'Imola del 10/4/66 sara vinta da Zanetti ed i 4 posti successivi occupati dalle 500 TV. Il 17/4, Pasolini su 500 TV vincerà la corsa con 40'' sulla prima Fiat 500. Nel giugno 66, 50 % delle macchine iscritte sono delle 500 TV. In fine stagione, Zanetti é dichiarato campione d'Italia su Giannini 500 TV.

Nel 1967, si vede un'aumento notevole del numero di 500 TV in pista e dei preparatori su base Giannini : FERRARIS, GARAVELLO, Gigetto GIRALDI, SANNA, VACCARI, Adolfo ROMANIS o ancora Piero LAVAZZA. Il livello tecnico della Giannini 500 TV cresce.

Nel 1968, é ancora l'anno della supremazia delle 500 TV. Guzzi sacrato campione con 36 punti e gli 11 seguenti ugualmente su 500 TV. La Giannini vince un nuovo titolo grazie a Liliana de Menna : il titolo feminile della velocità. Quest'anno, anche 2 piloti escono fuori della fila : Luca Cordero di MONTEZEMOLO "NERONE" attuale Presidente della Ferrari e Cristiano RATTAZZI "VIRGILIO" nipote di Gianni AGNELLI piloti di una 500 TV corallo ma senza gran successo ed ovendo anche qualque bandiera nera. Le poche Fiat 500 sopravissute alla supremazia dalle Giannini sono accantonate in piccole prove o riciclate Giannini.

1969 é l'ultimo anno del monopolio GIANNINI in gruppo 2 Turismo 500. Effettivamente, l'allegato "J" del codice sportivo sparisce nel 1970 trascinando nella sua caduta il vantaggio concesso alle 500 TV.

Nel 1969, Giannini lancia la sua 590 GT Vallelunga nella categoria 600 sotto il numero 1548. A questa occasione, qualche esemplare della 590 GT viene proposto ai preparatori CASTELLI, GIRALDI, FERRARIS e GARAVELLO. Solo ROMANI rifiuta perché la 590 GT aveva ancora le bielle originali della Fiat giudicate a suo avviso troppo fragili. Ed infatti, é su questo punto che le Giannini sono fragilizzate sopratutto con l'evoluzione portata da 45 a 48 cavalli.

Il grande rivale torinese, Abarth, non conobbe questo problema perché aveva un'omologazione di bielle in acciaio. Fù logicamente Abarth a vincere il titolo della categoria con la sua 595. Bisognerà aspettare 1973 affinché Giannini vinca questo campionato.

Di più, Giannini rincontrà di nuovo l'avversità delle Fiat 500 ritornate in forza in seguito dell'uscita del nuovo allegato "J" di 1970 che lasciava più libertà ai preparatori lavorando su Fiat. Giannini concesse il titolo nel 72,73 e 74 alle Fiat 500 nella categoria 500 cm3 gruppo 2.

Nel luglio 71, Giannini lancia la sua 650 NP Modena. Attrezzata del 650 a corsa corta, diventò una terribile avversaria della 695 SS Abarth. A partire del'72, Giannini vince la classe 700 per non più concedere il titolo fino al 1980 salvo nel'76. Nel'77 e 78, Giannini vince tutti i titoli nelle tre categorie.

Nel'82, le differenti categorie sono cambiate in gruppo A, B e N lasciando poco posto ai bicilindri GIANNINI.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Calimero
Utente
Messaggi: 4035
Iscritto il: 16.09.2009, 15:36
Nome: Luigi
Provincia: Venezia

Re: competizioni giannini....

Messaggio da Calimero » 13.08.2010, 6:58

molto belle queste foto :aa: :aa:
la 500 è come un diamante, è per sempre

Afragolese
Utente
Messaggi: 2926
Iscritto il: 09.04.2009, 11:31
Nome: vincenzo

Re: competizioni giannini....

Messaggio da Afragolese » 13.08.2010, 8:56

la prima la guidava ciarcelutti...se è lui,dopo è diventato un preparatore.

Fireball
Utente Sospeso
Messaggi: 569
Iscritto il: 11.02.2010, 14:01
Nome: Manlio

Re: competizioni giannini....

Messaggio da Fireball » 29.09.2010, 21:51

Quella sopra indicata come prima 500 di Ciarcelluti è invece una Giannini 650 preparata dal Vaccari (si vede distintamente il logo del preparatore romano sopra il lunotto e sotto il vetro laterale).
A lavare la testa all'asino, si perde acqua, sapone e tempo!

Rispondi

Torna a “Giannini”