Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Foto, racconti ed esperienze su altre auto e moto
Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 31.03.2016, 18:21

Si Giampaolo.Malacri, ma adesso serve la pratica. Nel week end pulisco bene i pezzi poi metto delle foto cosi mi potrete consigliare meglio il trattamento. Ciao e grazie

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 09.04.2016, 12:38

Vi chiedo gentilmente un altro consiglio. Quella in foto e' la saldatrice che usero'.
Prima di iniziare con le varie prove, mi potreste dare dei suggerimenti sulle regolazioni per una lamiera sottile come quella del parafango?
Ho inserito il filo da 0,6 mm e usero' miscela CO2 - Argon.
Grazie a tutti
Saluti
Seabiscuit
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Maurizio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10539
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio 20/02/60
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Maurizio » 09.04.2016, 21:15

Seabiscuit ha scritto:Vi chiedo gentilmente un altro consiglio. Quella in foto e' la saldatrice che usero'.
Prima di iniziare con le varie prove, mi potreste dare dei suggerimenti sulle regolazioni per una lamiera sottile come quella del parafango?
Ho inserito il filo da 0,6 mm e usero' miscela CO2 - Argon.
Grazie a tutti
Saluti
Seabiscuit
La regolazione tempo saldatura la devi lasciare a 0
X le altre 2 regolazioni devi provare e riprovare su pezzi di lamiera simile allo spessore di dove dovrai saldare, cmq io proverei così, avanzamento filo 5/6 e regolazione corrente 3/4, quando saldi il filo non si deve puntare e spingerti indietro la torcia, ma nemmeno far arco come sentissi un arco di corrente, devi sentire uno scrocchio continuo.
PS non puoi saldare lamiere a cordone continuo, ma solo a punti.
PS2 consiglio, ricordati di fornirti di tuberi (PATATE) da mettere sugli occhi Rido Rido Rido
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 11.04.2016, 14:03

Grazie mille Maurizio. Tuberi acquistati.
Visto che c'ero ho preso anche un paio di carote e una cipolla cosi quando ho finito con le patate, metto tutto insieme e faccio un bel minestrone. Rido
Oggi provo e poi ti faccio sapere.
Ciao
Rudy

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 18.04.2016, 15:51

Bene, grazie ai consigli, anche via telefonica, di un paio di amici ho eseguito le seguenti operazioni:

1) ho selezionato i pezzi in cui sarei sicuramente arrivato al ferro vivo.
2) ho pulito tutto alla perfezione, ho eseguito tutte le riparazioni di filetti, fatto le saldature, raddrizzato le bottarelle.
3) ho portato a ferro vivo con spazzola d'acciaio le parti che necessitavano, sulla vecchia vernice invece ho passato la carta vetrata.
4) ho pulito tutto con SOLVENTE ANTISILICONICO.
5) ho dato il primer epossidico con pistola HPLV a 2 bar ugello 1.7 mm.

IMPRESSIONI E RIFLESSIONI:

1) Ho constatato che un Lambretta LI ha probabilmente più pezzi da verniciare che una Fiat 500. O sbaglio?
2) Ho difficoltà a stimare la quantità di colore necesaria per la verniciatura. (A 3/4 del lavoro avevo finito il colore nella tazza dell'aerografo e ho dovuto andare a rifarne 100 grammi)
3) Ho difficoltà a spruzzare il colore negli angoli più nascosti (ad esempio del telaio) e me ne accorgo solo a lavoro finito (quando ahime non ho piu colore)
4) Ho fatto parecchie colature
5) Ho GRANDISSIMA difficoltà ad appendere i pezzi nella maniera corretta senza che poi girino su se stessi quando gli si spruzza il colore. Il parafango è venuto proprio male.
6) Danni non ne ho ancora fatti visto che ora dovrò fare le stuccature e poi passerò la carta vetrata su tutto per dare il fondo
7) Ce la posso fare...ma ho una paura tremenda di sbagliare!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
500FMarco
Utente
Utente
Messaggi: 376
Iscritto il: 07.11.2015, 19:52
Nome: Marco
Località: Roma
Provincia: Roma

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da 500FMarco » 18.04.2016, 17:08

Seabiscuit, nelle parti difficili ci puoi andare col pennello non credi? Basta che dai la vernice un po meno diluita, io pensavo dai fare cosi.
Buon lavoro!
Marco.

Maurizio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10539
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio 20/02/60
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Maurizio » 18.04.2016, 20:01

Seabiscuit ha scritto:Bene, grazie ai consigli, anche via telefonica, di un paio di amici ho eseguito le seguenti operazioni:

1) ho selezionato i pezzi in cui sarei sicuramente arrivato al ferro vivo.
:?
2) ho pulito tutto alla perfezione, ho eseguito tutte le riparazioni di filetti, fatto le saldature, raddrizzato le bottarelle.
:?
3) ho portato a ferro vivo con spazzola d'acciaio le parti che necessitavano,
Prima di trattare con epossidico dopo la spazzolatura devi dare una carteggiata x eliminare il lucido della spazzola
sulla vecchia vernice invece ho passato la carta vetrata.
4) ho pulito tutto con SOLVENTE ANTISILICONICO.
:? ma devi anche asciugarlo con un panno pulito ed asciutto prima di spruzzare
5) ho dato il primer epossidico con pistola HPLV a 2 bar ugello 1.7 mm.
Non conosco questa pistola, ma con le mie uso la pressione a 4/ bar

IMPRESSIONI E RIFLESSIONI:

1) Ho constatato che un Lambretta LI ha probabilmente più pezzi da verniciare che una Fiat 500. O sbaglio?
Vatti a vedere il mio restauro http://www.500forum.it/forum/viewtopic. ... tta+li+150
2) Ho difficoltà a stimare la quantità di colore necesaria per la verniciatura. (A 3/4 del lavoro avevo finito il colore nella tazza dell'aerografo e ho dovuto andare a rifarne 100 grammi)
dipende dalla mano che uno ha
3) Ho difficoltà a spruzzare il colore negli angoli più nascosti (ad esempio del telaio) e me ne accorgo solo a lavoro finito (quando ahime non ho piu colore)
X prima cosa devi regolare la pistola che dia pochissima vernice e getto lungo e sottile, ed inizi a fare tutti quegli angoli angusti che rifiutano il colore, solo dopo che hai fatto questi angoli vernici tutto il resto, anche se non ci ripasserai + non si noterà la differenza
4) Ho fatto parecchie colature
Quelle non sono colature, ma son FIRME, imparerai
5) Ho GRANDISSIMA difficoltà ad appendere i pezzi nella maniera corretta senza che poi girino su se stessi quando gli si spruzza il colore. Il parafango è venuto proprio male.
è un classico, io li tengo con 2 dita nei posti che, magari ci si avvita un bullone oppure con l'aiuto di un cacciavite piantato in un foro
6) Danni non ne ho ancora fatti visto che ora dovrò fare le stuccature e poi passerò la carta vetrata su tutto per dare il fondo
7) Ce la posso fare...ma ho una paura tremenda di sbagliare!
Nessuno è nato imparato
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 19.04.2016, 8:09

Grazie Maurizio!

quella delle FIRME me la spiegherai bene... :lol:

Credo che principalmente il mio problema sia stato quello di far uscire troppo colore. Come dici tu devo regolare la pistola in modo che esca poca vernice.
Proverò a farlo con il fondo.

Nel frattempo, visto che vado avanti solo il sabato e la domenica, mi sono venuti altri dubbi:

1) siccome mi dimentico tutto, che carta vetrata devo usare tra epossidico e fondo? 220?
2) vorrei dare il fondo anche sullo scudo e sui cofani rossi (in pratica alla fine lo do su tutto tranne serbatoio, portaoggetti e scatola aria). Questo perchè poi potrò dare la spia e rimediare anche I più piccolo difetti. Posso farlo? Cha carta uso tra vernice e fondo?
3) questo è il dubbio più importante. Visto che la mia "cabina di verniciatura" non è grande (3 x 2) pensavo di verniciare in 2-3 fasi. Ad esempio: un giorno I pezzi più piccoli e poi lasciarli asciugare e tirarli fuori. Un'altro giorno I pezzi tipo cofani e scudo e poi tirarli fuori e per ultimo il telaio. La mia paura è che si vedano differenze di colore anche se non credo perchè quando lo preparo uso la bilancia in grammi e lo doso come un farmacista.

Un'altra cosa che mi chiedo guardando questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=tR_jGFmNUsQ

1) Mi sembra che il tipo (casualità Maurizio anche lui) dia solo una leggera velata di colore, senza preoccuparsi di coprire tutte le zone. E' giusto fare cosi e poi
ripassare tutto con la seconda mano?
2) Come farà a verniciare la parte nascosta dei pezzi appoggiati tipo il parafango?

Ciao ciao

Rudy

Maurizio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10539
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio 20/02/60
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Maurizio » 19.04.2016, 21:32

Seabiscuit ha scritto:Grazie Maurizio!

quella delle FIRME me la spiegherai bene... :lol:

Credo che principalmente il mio problema sia stato quello di far uscire troppo colore. Come dici tu devo regolare la pistola in modo che esca poca vernice.
Proverò a farlo con il fondo.
No il mio consiglio del poco colore è x poter arrivare insistendo solo nei posti dove lamenti che non si posa la vernice, devi solo correre di + con la pistola in base al diametro dell'uggello

Nel frattempo, visto che vado avanti solo il sabato e la domenica, mi sono venuti altri dubbi:

1) siccome mi dimentico tutto, che carta vetrata devo usare tra epossidico e fondo? 220?
:?
2) vorrei dare il fondo anche sullo scudo e sui cofani rossi (in pratica alla fine lo do su tutto tranne serbatoio, portaoggetti e scatola aria). Questo perchè poi potrò dare la spia e rimediare anche I più piccolo difetti. Posso farlo?
Certo
Cha carta uso tra vernice e fondo?
Sempre 220 easy hand http://www.csarimini.com/dettaglio_articoli.asp
3) questo è il dubbio più importante. Visto che la mia "cabina di verniciatura" non è grande (3 x 2) pensavo di verniciare in 2-3 fasi. Ad esempio: un giorno I pezzi più piccoli e poi lasciarli asciugare e tirarli fuori. Un'altro giorno I pezzi tipo cofani e scudo e poi tirarli fuori e per ultimo il telaio. La mia paura è che si vedano differenze di colore anche se non credo perchè quando lo preparo uso la bilancia in grammi e lo doso come un farmacista.
Non capisco... xche ti sei comprato il tintometro :wowo!!: se è come penso la tinta l'avrai comprata già fatta, quindi non cambia la tonalità, puo cambiare la "buccia" xche non essendo pratico, oggi la darai + carica, magari domani ne darai meno, e si noterà la grana, dovrai solo catalizzarla usando questa
asta_g10.jpg

Un'altra cosa che mi chiedo guardando questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=tR_jGFmNUsQ

1) Mi sembra che il tipo (casualità Maurizio anche lui) dia solo una leggera velata di colore, senza preoccuparsi di coprire tutte le zone. E' giusto fare cosi e poi
ripassare tutto con la seconda mano?
è come ti ho suggerito prima, poi ne puoi dare anche 2/3/4 mani, il tipo sta spruzzando la "pasta" cioè il colore del doppio strato, in questo caso la vernice deve essere diluita al 50% ma non catalizzata, non devi caricare ogni passata, altrimenti vedrai delle sfumature/strisciate di + scuro e + chiaro, deve solo restare uniforme, ma non rimmarrà mai lucida xche è opaca, solo quando spruzzerai la lacca rimmarrà lucida
2) Come farà a verniciare la parte nascosta dei pezzi appoggiati tipo il parafango?

Ciao ciao

Rudy
Nella verniciatura di quella vespa "faro basso" non deve essere verniciata all'interno, deve rimanere di color rosso mattone, sarebbe l'antiruggine, erano prodotte in quella maniera, se posso dirti la verità gli tirerei un mappone in mezzo alla fronte al verniciatore, xche non ha isolato la parte interna (rossa), quando la guarderai sotto vedrai tutte le sfumature di colore, cosa che non deve essere assolutamente sporcate le parti in rosso.
:s
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 20.04.2016, 14:32

Grazie Maurizio,
riguardo alla preparazione del colore, mi riferivo proprio all'aggiunta del catalizzatore ed eventualmente del diluente.
Per l'epossidico ad esempio, dovevo mescolare primer+induritore+diluente apposito.
Siccome le poporzioni sono ben scritte sulla scheda del prodotto ma sono basate su 1000 g di primer, se io ne voglio fare 300 g, devo proporzionare il tutto e devo stare attento a fare sempre uguale.
Al posto dell'asta graduata uso una bilancia ma solo perchè preferisco ragionare con i grammi e non con litri, decilitri, centilitri e millilitri. E' solo una questione di abitudine.
Però, come dici tu giustamente, il colore non cambia tonalità e quindi non avrò problemi a verniciarla in più fasi. Basta che le proporzioni di catalizzatore e diluente rimangano sempre uguali e che stia molto attento alla "buccia" e cercare di essere il più possibile uniforme.
Venerdì vado a comprare la vernice e spero che non mi diano anche il diluente apposito come hanno fatto con epox e fondo. Cioè spero come mi avevi detto che non sia da diluire.
Nel frattempo, ho trovato questa guida che mi sembra fatta bene.
http://www.lechler.eu/Portals/12/Area%2 ... 'epoca.pdf

Ciao
Rudy

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 20.04.2016, 15:47

Scusate tanto la mia estrema ignoranza ma sto impazzendo con l'inserimento delle immagini.

Per inserire un'immagine devo ogni volta modificare larghezza e altezza. E non vanno mai bene. Poi quando
dopo venti minuti ci riesco, non va bene la dimensione dei megabyte. E ricomincio da capo.
Non esiste un modo più semplice per inserire immagini?
Grazie

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 20.04.2016, 18:41

OK, vediamo se ce l'ho fatta. Questi sono I prodotti che sto usando.
130 Euro di tutto....mi è venuto un mezzo mancamento quando mi hanno dato il conto.
NOTARE che manca ancora la vernice!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Maurizio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10539
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio 20/02/60
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Maurizio » 20.04.2016, 21:37

Seabiscuit ha scritto:Grazie Maurizio,
riguardo alla preparazione del colore, mi riferivo proprio all'aggiunta del catalizzatore ed eventualmente del diluente.
Per l'epossidico ad esempio, dovevo mescolare primer+induritore+diluente apposito.
Siccome le poporzioni sono ben scritte sulla scheda del prodotto ma sono basate su 1000 g di primer, se io ne voglio fare 300 g, devo proporzionare il tutto e devo stare attento a fare sempre uguale.
Al posto dell'asta graduata uso una bilancia ma solo perchè preferisco ragionare con i grammi e non con litri, decilitri, centilitri e millilitri. E' solo una questione di abitudine.
Però, come dici tu giustamente, il colore non cambia tonalità e quindi non avrò problemi a verniciarla in più fasi. Basta che le proporzioni di catalizzatore e diluente rimangano sempre uguali e che stia molto attento alla "buccia" e cercare di essere il più possibile uniforme.
Ed è li che ti sbagli di grosso qualsiasi prodotto catalizzato non deve essere catalizzato a peso ma a volume, se tu pesi l'epox e pesi il catalizzatore vedrai che l'epox è di gran lunga + pesante del catalizzatore, con la stecca la catalizzi a volume, l'importante è utilizzare un contenitore cilindrico e non conico
Venerdì vado a comprare la vernice e spero che non mi diano anche il diluente apposito come hanno fatto con epox e fondo. Cioè spero come mi avevi detto che non sia da diluire.
Nel frattempo, ho trovato questa guida che mi sembra fatta bene.
http://www.lechler.eu/Portals/12/Area%2 ... 'epoca.pdf

Ciao
Rudy
Se consideri che nel 2007 quando ho coprato la vernice x la guida a destra ho speso piu di 600,00€ solo con la vernice.
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 20.04.2016, 21:40

Davvero??? E allora perche nella scheda del prodotto danno i dosaggi sia in volume che in grammi??? Mah. Menomale che me lo hai detto. Venerdi ne parlo al colorificio. Grazie

Avatar utente
Seabiscuit
Utente
Utente
Messaggi: 166
Iscritto il: 12.03.2013, 13:28
Nome: Rudy
Località: Castelnuovo del Garda

Re: Lambretta LI 125 Prima Serie: aiuto aiuto aiuto

Messaggio da Seabiscuit » 06.05.2016, 14:29

I lavori procedono a rilento.
Quello che mi conforta è che sto facendo un lavoro certosino, approfondito nei minimi dettagli.
Pensate che ho trovato, nelle parti più nascoste, ancora della terra che non era stata tolta con la sabbiatura e che era stata verniciata dal "carrozziere".
Ho finite di fare tutte le riparazioni e ho iniziato a dare il fondo sui primi pezzi.
Ho fatto anche qualche saldatura. Qualcuna è venuta bene, qualcuna meno ma alla fine il pezzo si è attaccato.
Vorrei mettere delle foto ma non ce la faccio. E' troppo laborioso.
Ciao
Rudy
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Torna a “LE ALTRE AUTO e MOTO STORICHE”