Ultimi Sostenitori del 500forum.it:
24.11.2017 Massy
22.11.2017 Nino64
21.11.2017 Gigicol
20.11.2017 Dolianova56

sarà dura...

Foto, fasi, descrizioni di restauri
Avatar utente
Mambo
Utente
Utente
Messaggi: 305
Iscritto il: 29.08.2014, 17:34
Nome: Fulvio
Località: Genova Centrostorico

Re: sarà dura...

Messaggio da Mambo » 02.11.2016, 14:40

naaaa, na na na...
Evvabbene ve lo dirò...
Il filo della prolunga era troppo sottile, e non passava abbastanza corrente. Risolto questo problemino dovevo stare addirittura attento a non bucare.
Inoltre verso sera il manufatto si è messo di nuovo a fare i capricci, e infatti dopo una rapida indagine ho scoperto che in casa avevano acceso il forno. A quel punto ho dovuto scegliere tra l'arrosto e la 500. Ho fatto un debole tentativo in favore della 500 ma vi è stata una violenta alzata di scudi da parte del nipotame e ho dovuto desistere.
Tutti problemi che voi dannati fruitori di trifase non avete... blah :arg:

Avatar utente
Maurizio
Staff
Staff
Messaggi: 9583
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio 20/02/60
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: sarà dura...

Messaggio da Maurizio » 02.11.2016, 20:16

Mambo, Rido Rido anche sulla trifase cè lo stesso problema... la sezione dei fili in base alla lunghezza, cmq hai rischiato di riprendere fuoco.
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Avatar utente
Mambo
Utente
Utente
Messaggi: 305
Iscritto il: 29.08.2014, 17:34
Nome: Fulvio
Località: Genova Centrostorico

Re: sarà dura...

Messaggio da Mambo » 31.07.2017, 20:49

Sono tornato.
Anche se dubito che abbiate sentito la mia mancanza…
in ogni caso ho ricominciato i miei pellegrinaggi estivi verso la mia casetta sull’appennino e, tra un tramonto e l’altro…
tramonto.jpg
...ho ripreso il lavoro.
Ero rimasto al sottoporta sinistro, e per prima cosa sono un po’ andato avanti con le saldature lasciate indietro l’ultima volta.

completata la saldatura del sottoporta dx...
_P1090621.jpg
sempre il sottoporta sul piantone posteriore
_P1090622.jpg
l'incrocio pericoloso tra parafango dx, piantone e vasca...
_P1090625.jpg
A dire il vero il problema delle saldature fredde, evidenziato più indietro, persiste ancora, ma non so come risolverlo. In pratica a volte le saldature sono perfette; i punti sono caldi e piatti, bellezza e pace regnano nel box e gli angeli svolazzano tra gli scaffali suonando le viole e i mandolini. Altre volte i punti sono freddi e si protendono verso il cielo formando oscene estrusioni metalliche simili a muffe maligne, e Satanasso in persona ghigna da sopra la mia spalla, costringendomi a stramaledire lui, tutti i suoi simili e anche un sacco di entità divine colpevoli, come minimo, di non far funzionare a dovere la mia saldatrice. Meno male che nel box non viene mai nessuno. In ogni caso, come già detto, credo che sia una questione di quantità di corrente; a volte ce ne é di più e a volte meno. D'altronde la linea è quella, e io devo aspettare che nessuno nella casa di sopra usi la lavatrice o il fornetto per rimediare un pugno di ampere in piu’…
C’è anche il fatto che, come sapete bene, quando i punti sono perfetti il flessibile deve lavorare poco, mentre quando sono brutti e alti bisogna sbattersi e perdere un sacco di tempo per ottenere comunque un risultato mediocre.
Con qualche sforbiciata e qualche martellatina qua e là ho adattato il nuovo sottoporta interno e ho quindi verniciato a pennello con l’epox gli interni degli scatolati, sia quello nuovo interno che quello rattoppato esterno.
Ho poi ricoperto l’epox con uno smaltaccio che avevo lì nel box, dato che non avevo voglia di catalizzare la vernice. Ma d’altronde l’importante è proteggere l’epox, e quindi ho usato quello.
Infine, mentre aspettavo che lo smaltaccio asciugasse, mi sono dedicato alla prima toppa della cornice del vetro posteriore sinistro, e poi a quello destro che, a un esame più attento, si rivelava più danneggiato dalla parte interna che da quella esterna. Ho rifatto i pezzi, sia quello interno che l’esterno, con le relative piegature e li ho saldati al loro posto.

il marciume nella cornice del vetro post sx..
_P1090607.jpg
...fatta pezza e saldata...
_P1090609.jpg
sulla cornice del parabrezza...
_P1090615.jpg
...fatto...
_P1090616.jpg
dall'altra parte...
_P1090617.jpg
fatto anche quello...
_P1090619.jpg
nella cornice posteriore destra addirittura c'era del marcio sia fuori che dentro...
_P1090626.jpg
Ho poi piazzato il sottoporta al suo posto e l’ho puntato e saldato.
_P1090611.jpg
E si fece sera e si fece mattina, e il resto alla prossima volta...

Guido972
Staff
Staff
Messaggi: 2532
Iscritto il: 18.03.2010, 21:43
Nome: guido
Provincia: Frosinone

Re: sarà dura...

Messaggio da Guido972 » 31.07.2017, 22:52

Mambo ha scritto:Sono tornato.
Anche se dubito che abbiate sentito la mia mancanza…
in ogni caso ho ricominciato i miei pellegrinaggi estivi verso la mia casetta sull’appennino e, tra un tramonto e l’altro…
tramonto.jpg
...ho ripreso il lavoro.
Ero rimasto al sottoporta sinistro, e per prima cosa sono un po’ andato avanti con le saldature lasciate indietro l’ultima volta.

completata la saldatura del sottoporta dx...
_P1090621.jpg
sempre il sottoporta sul piantone posteriore
_P1090622.jpg
l'incrocio pericoloso tra parafango dx, piantone e vasca...
_P1090625.jpg
A dire il vero il problema delle saldature fredde, evidenziato più indietro, persiste ancora, ma non so come risolverlo. In pratica a volte le saldature sono perfette; i punti sono caldi e piatti, bellezza e pace regnano nel box e gli angeli svolazzano tra gli scaffali suonando le viole e i mandolini. Altre volte i punti sono freddi e si protendono verso il cielo formando oscene estrusioni metalliche simili a muffe maligne, e Satanasso in persona ghigna da sopra la mia spalla, costringendomi a stramaledire lui, tutti i suoi simili e anche un sacco di entità divine colpevoli, come minimo, di non far funzionare a dovere la mia saldatrice. Meno male che nel box non viene mai nessuno. In ogni caso, come già detto, credo che sia una questione di quantità di corrente; a volte ce ne é di più e a volte meno. D'altronde la linea è quella, e io devo aspettare che nessuno nella casa di sopra usi la lavatrice o il fornetto per rimediare un pugno di ampere in piu’…
C’è anche il fatto che, come sapete bene, quando i punti sono perfetti il flessibile deve lavorare poco, mentre quando sono brutti e alti bisogna sbattersi e perdere un sacco di tempo per ottenere comunque un risultato mediocre.
Con qualche sforbiciata e qualche martellatina qua e là ho adattato il nuovo sottoporta interno e ho quindi verniciato a pennello con l’epox gli interni degli scatolati, sia quello nuovo interno che quello rattoppato esterno.
Ho poi ricoperto l’epox con uno smaltaccio che avevo lì nel box, dato che non avevo voglia di catalizzare la vernice. Ma d’altronde l’importante è proteggere l’epox, e quindi ho usato quello.
Infine, mentre aspettavo che lo smaltaccio asciugasse, mi sono dedicato alla prima toppa della cornice del vetro posteriore sinistro, e poi a quello destro che, a un esame più attento, si rivelava più danneggiato dalla parte interna che da quella esterna. Ho rifatto i pezzi, sia quello interno che l’esterno, con le relative piegature e li ho saldati al loro posto.

il marciume nella cornice del vetro post sx..
_P1090607.jpg
...fatta pezza e saldata...
_P1090609.jpg
sulla cornice del parabrezza...
_P1090615.jpg
...fatto...
_P1090616.jpg
dall'altra parte...
_P1090617.jpg
fatto anche quello...
_P1090619.jpg
nella cornice posteriore destra addirittura c'era del marcio sia fuori che dentro...
_P1090626.jpg
Ho poi piazzato il sottoporta al suo posto e l’ho puntato e saldato.
_P1090611.jpg

E si fece sera e si fece mattina, e il resto alla prossima volta...
Ciao Mambo, assicurati che il filo scorra bene, controlla i rulli di trascinamento.
Che gas di protezione usi?
Se hai problemi di corrente, dovrai optare per una saldatrice ad inverter

Avatar utente
Mambo
Utente
Utente
Messaggi: 305
Iscritto il: 29.08.2014, 17:34
Nome: Fulvio
Località: Genova Centrostorico

Re: sarà dura...

Messaggio da Mambo » 01.08.2017, 18:31

Non ho mai pensato a misurare il voltaggio quando la saldatrice funziona male. Essendo in cima a un monte la tensione potrebbe essere variabile. La prossima volta lo faccio... Il gas é quello degli estintori. Maurizio docet...
Ma se ci fosse uno di questi problemi il malfunzionamento ci sarebbe sempre, invece delle volte va e delle volte no...

Avatar utente
Sincrono
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 118
Iscritto il: 30.10.2015, 18:17
Nome: Guido
Località: Sommariva Perno

Re: sarà dura...

Messaggio da Sincrono » 01.08.2017, 18:41

Gas degli estintori? Interessante, racconta, racconta!

Lentic95
Utente
Utente
Messaggi: 253
Iscritto il: 19.06.2014, 22:11
Nome: Max
Località: Pescara
Provincia: Pescara

Re: sarà dura...

Messaggio da Lentic95 » 01.08.2017, 19:06

Ciao
estintori scaduti CO2
lentic95

Guido972
Staff
Staff
Messaggi: 2532
Iscritto il: 18.03.2010, 21:43
Nome: guido
Provincia: Frosinone

Re: sarà dura...

Messaggio da Guido972 » 02.08.2017, 1:15

Mambo ha scritto:Non ho mai pensato a misurare il voltaggio quando la saldatrice funziona male. Essendo in cima a un monte la tensione potrebbe essere variabile. La prossima volta lo faccio... Il gas é quello degli estintori. Maurizio docet...
Ma se ci fosse uno di questi problemi il malfunzionamento ci sarebbe sempre, invece delle volte va e delle volte no...
Io uso miscela argon+co2

Avatar utente
Mambo
Utente
Utente
Messaggi: 305
Iscritto il: 29.08.2014, 17:34
Nome: Fulvio
Località: Genova Centrostorico

Re: sarà dura...

Messaggio da Mambo » 02.08.2017, 17:52

Sincrono ha scritto:Gas degli estintori? Interessante, racconta, racconta!
beh, dietro suggerimento dell'ineffabile Maurizio, ho recuperato un vecchio estintore Co2, l'ho fatto ricaricare e lo uso per saldare. In realtà, in seguito, alla discarica ho trovato una vecchia bombola sempre Co2, e ho fatto ricaricare anche quella. Si sa mai...
Tuttavia sia il gas che le regolazioni vanno bene perchè a volte il manufatto funziona bene, mentre altre no.
Vai a sapere...

Avatar utente
Cicciacro
Utente
Utente
Messaggi: 65
Iscritto il: 17.04.2016, 13:15
Nome: serafino
Località: varazze
Provincia: Savona

Re: sarà dura...

Messaggio da Cicciacro » 02.08.2017, 20:19

Ciao invece del co2 usando la miscela C18 la saldatura rimane più pulita

Avatar utente
Maurizio
Staff
Staff
Messaggi: 9583
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio 20/02/60
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: sarà dura...

Messaggio da Maurizio » 02.08.2017, 21:43

Sei sicuro che la lamiera sia perfettamente pulita, la filo odia lo sporco, non come l'elettrodo che va su tutto.
La differenza tra miscela e CO2 non riusciamo a vederla con quelle piccole puntature, poi...... idee personali
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Avatar utente
Alessandro33
Utente
Utente
Messaggi: 192
Iscritto il: 10.08.2015, 13:32
Nome: Alessandro
Provincia: Latina

Re: sarà dura...

Messaggio da Alessandro33 » 02.08.2017, 22:52

Controlla che la massa faccia bene il suo lavoro e usa miscela 82 argon 18 co2
!!!! CONOSCO LA NOBILE ARTE DELLA SALDATURA !!!!

Avatar utente
Mambo
Utente
Utente
Messaggi: 305
Iscritto il: 29.08.2014, 17:34
Nome: Fulvio
Località: Genova Centrostorico

Re: sarà dura...

Messaggio da Mambo » 04.08.2017, 19:27

oggi sono tornato sull’Appennino. Nonostante i seicento metri c’era un caldo becco e ho trovato il coraggio di andare nel box solo dopo le 16. Per prima cosa ho ribaltato di nuovo la macchina, perché avevo da fare due pezze sotto il musetto. Che con tutto il lavoro che gli ho fatto, se a suo tempo lo avessi sostituito avrei fatto prima…
E qui il vecchio problema della saldatura malsana è venuto fuori.
Questo è il marciume
_DSC_0003.jpg
questa è la vista delle pezze, quella a sinistra già completata, mentre quella a destra solo puntata
_DSC_0007.jpg
è chiaro che i punti della pezza più piccola sono pressochè perfetti, mentre quelli della pezza più grande sono freddi, tanto che basta un colpetto per staccarli.
Questi i particolari:
_DSC_0009.jpg
_DSC_0010.jpg
tra una pezza e l’altra la regolazione non è cambiata, la massa è rimasta nello stesso posto e sono passati si è no 10 minuti.
È chiaro che ho dovuto interrompere il lavoro, aspettando un momento in cui il dio della saldatura (a proposito, qualcuno sa chi è, che così lo posso ringraziare personalmente...) mi sia più propizio.
È dura andare avanti così, si perde un sacco di tempo. Per fortuna che ho quasi finito le lamiere.
Quasi…

Avatar utente
Maurizio
Staff
Staff
Messaggi: 9583
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio 20/02/60
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: sarà dura...

Messaggio da Maurizio » 04.08.2017, 19:52

Dalle immagini deduco che hai poca tensione, hai sostituito la prolunga della corrente, fai una prova, prova a prendere corrente da sotto il contatore dell'enel, ma utilizza una prolunga da 2,5mm quadrati, non vorrei che i cavi dell'impianto elettrico siano vecchi come il casolare e di sezione piccola.
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Avatar utente
Cicciacro
Utente
Utente
Messaggi: 65
Iscritto il: 17.04.2016, 13:15
Nome: serafino
Località: varazze
Provincia: Savona

Re: sarà dura...

Messaggio da Cicciacro » 04.08.2017, 21:22

Come dice Maurizio la saldatrice ha bisogno di corrente che distanza hai dal contatore

Rispondi

Torna a “RESTAURO”