Lo strano comportamento della carburazione...

Difficoltà e problemi meccanici improvvisi
Rispondi
Fuel
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 12.10.2019, 22:13
Nome: Riccardo
Provincia: VICENZA

Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Fuel »

Ciao a tutti, voglio raccontarvi cosa mi è capitato oggi ( e qualche tempo fa):

Stamattina accendo la mia carriola normalmente, con l’aria tirata, al primo colpo, tutto ok. La lascio scaldare qualche minuto ma sento qualche piccolo borbottio anche se il regime del motore e alto ( per via dell’aria). Dopo circa 3minuti di riscaldamento, abbasso la leva dell’aria è noto che non tiene il minimo e si spegne. La riaccendo senza troppi problemi, ma di tenere il minimo non ne vuol sapere ( premesso che fino al giorno prima era perfettamente regolare e senza nessun tipo di calo).
Decido di proseguire per la strada tenendo l’aria alzata, per vedere che succede. Dopo circa 5 km la riabbasso ma come arrivo allo stop tende a morire avendo quella sorta di freno motore accentuato mentre rallenta. Quindi decido di proseguire con l’aria tirata fino alla meta onde evitare mi morisse durante ogni svolta a sinistra.
Una volta arrivato la lascio ferma circa mezz’ora e al mio ritorno la riaccendo al primo colpetto. Il problema del minimo è magicamente sparito! E la cin cen torna perfettamente funzionante. Che cosa potrebbe avere avuto per quei 5 km circa ? (Questo fatto mi era già successo tempo prima e allo stesso modo si è risolto da solo più o meno nella stessa maniera).
Glamour Red 500
Oleandroi
Utente DOC
Utente DOC
Messaggi: 2170
Iscritto il: 05.12.2013, 23:01
Nome: Francesco
Provincia: NOVARA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Oleandroi »

Otturazione del getto del minimo da parte di qualche particella micrometrica(filamento di carta rilasciato dalla guarnizione coperchio carburatore o particella calcarea) che molte volte,essendo minuscola,viene risucchiata dall'effetto pompa imposto dal movimento dei pistoni,attraverso i piccoli canali del carburatore.
Avatar utente
Chiuritusu
Utente DOC
Utente DOC
Messaggi: 10760
Iscritto il: 18.02.2011, 23:26
Nome: Luca
Provincia: COSENZA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Chiuritusu »

Concordo in tutto e per tutto...
Soffia nel getto ed anche nel suo alloggio... Vedrai che torna tutto normale!
Ma tu... C'eri??!!
Fuel
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 12.10.2019, 22:13
Nome: Riccardo
Provincia: VICENZA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Fuel »

Chiuritusu ha scritto: 31.12.2019, 7:03 Concordo in tutto e per tutto...
Soffia nel getto ed anche nel suo alloggio... Vedrai che torna tutto normale!
È già tornata normale da sola, ma strano perché ho 2 filtri benzina nuovi di zecca e tempo fa avevo fatto la manutenzione al carburatore trovandolo lustro!
Glamour Red 500
Avatar utente
Chiuritusu
Utente DOC
Utente DOC
Messaggi: 10760
Iscritto il: 18.02.2011, 23:26
Nome: Luca
Provincia: COSENZA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Chiuritusu »

Se l'impurità viene dal condotto di aspirazione aria, purtroppo il circuito del minimo si ottura più semplicemente, perchè più facilmente!!!
Ma tu... C'eri??!!
Filippo_h
Utente
Utente
Messaggi: 66
Iscritto il: 21.06.2014, 2:38
Nome: filippo
Provincia: BOLOGNA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Filippo_h »

Fantastico, stesso problema, ora ci sta una guida per lo smontaggio del carburatore? E' difficile?
Fuel
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 12.10.2019, 22:13
Nome: Riccardo
Provincia: VICENZA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Fuel »

Filippo_h ha scritto: 03.02.2020, 18:49 Fantastico, stesso problema, ora ci sta una guida per lo smontaggio del carburatore? E' difficile?
Si, ma prima di smontare tutto, fatti 2 giretti nel quartiere gasando un po’, può succedere che come la mia torni tutto a posto
Glamour Red 500
Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 2147
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: MANTOVA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Mantovasud »

Segui alla lettera quello che ti hanno consigliato..

Anche se di giorno "si sta bene", dalle nostre parti il mattino è freddo e umido, in questi ultimi giorni poi la nebbia c'ha messo pure del suo abbassando di più la temperatura.

la 500 aspira aria direttamente dalla ventola di raffreddamento, non avendo la posizione estate-inverno succede che pur accendendosi immediatamente, l'aria aspirata fredda e umida arrivando a contatto con il carburatore (freddo) si condensa e crea dei cristalli di ghiaccio sul foro aria minimo ostruendolo o riducendone il suo diametro, questo è solo un inizio, quanto basta perchè il motore inizi a creare dei problemi al minimo, aumentando la velocità aumentano pure i problemi.

Camminando il motore si riscalda, il carburatore invece è costantemente raffreddato dall'aria fredda che lo attraversa.. resa ancora più fredda dalla velocità che acquista quando attraversa il diffusore.

Fermandoci la temperatura del motore scalda il carburatore e il minimo riprende a funzionare.

Invece di stare fermi a scaldare il motore, se ci avviamo subito va prima in temperatura..ovviamente procedendo PIANO.

:s
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)
Filippo_h
Utente
Utente
Messaggi: 66
Iscritto il: 21.06.2014, 2:38
Nome: filippo
Provincia: BOLOGNA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Filippo_h »

Fuel ha scritto: 04.02.2020, 18:44
Filippo_h ha scritto: 03.02.2020, 18:49 Fantastico, stesso problema, ora ci sta una guida per lo smontaggio del carburatore? E' difficile?
Si, ma prima di smontare tutto, fatti 2 giretti nel quartiere gasando un po’, può succedere che come la mia torni tutto a posto
Salve a tutti
ho smontato il carburatore, pulito e soffiato negli uggelli (dentro era pulito, no incrostazioni nella vaschetta, uggelli ok ma soffiati comunque)
Pulito il collettore di aspirazione
controllato la vite del "arricchimento"(non so come la chiamate), quella trasversa, smontata, pulita e regolata a 2 giri dopo varie prove (prima era a quattro fuori dallo zero)
Giro in quartiere con relative sgasate, scaldata a dovere

NIENTE, migliorata ma gira perfetta ad alti regimi poi fa fatica a prendere il minimo, la sensazione è che si spenga dopo aver date accellerate, appena accellero esita poco poi prende bene, torna al minimo e il più delle volte pian piano si spegne
Ho fatto due foto alle candele (nuove di 6 mesi), filtro aria nuovo
Allego foto candele, riuscite a capire qualcosa dalle foto?
Suggerimenti?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 2147
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: MANTOVA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Mantovasud »

Non esiste nessuna vite di arricchimento sui motori automobilistici..la vite di registro-miscela va regolata in base alla alla quantità di aria che il motore aspira al minimo.
Quantità che si registra tramite la vite che agisce sulla farfalla e, nello stesso tempo ci permette di ottimizzare (dove è possibile) un regime minimo appropriato.

La registrazione non è predefinita in fabbrica, va fatta in base alla necessità del motore.. agendo sulla vite-miscela dobbiamo intuire il momento dove il motore ha una rotazione (al minimo) più regolare.. nello stesso tempo il regime avrà tendenza a aumentare, una volta trovato il punto in cui il motore ha una rotazione migliore.. quello è il suo minimo..etc..etc.
Se è troppo alto lo abbassiamo e ripetiamo la registrazione.

:s
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)
Filippo_h
Utente
Utente
Messaggi: 66
Iscritto il: 21.06.2014, 2:38
Nome: filippo
Provincia: BOLOGNA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Filippo_h »

Mantovasud ha scritto: 06.02.2020, 14:54 Non esiste nessuna vite di arricchimento sui motori automobilistici..la vite di registro-miscela va regolata in base alla alla quantità di aria che il motore aspira al minimo.
Quantità che si registra tramite la vite che agisce sulla farfalla e, nello stesso tempo ci permette di ottimizzare (dove è possibile) un regime minimo appropriato.

La registrazione non è predefinita in fabbrica, va fatta in base alla necessità del motore.. agendo sulla vite-miscela dobbiamo intuire il momento dove il motore ha una rotazione (al minimo) più regolare.. nello stesso tempo il regime avrà tendenza a aumentare, una volta trovato il punto in cui il motore ha una rotazione migliore.. quello è il suo minimo..etc..etc.
Se è troppo alto lo abbassiamo e ripetiamo la registrazione.

:s
Salve,
e grazie, ho scritto arricchimento ma come dicevo non sapevo come chiamarla, ora il punto è che ho provato, dopo pulizie e sinceramenti, a regolarla, l'ho trovata 4 giri dallo zero ed ora il funzionamento al meglio mi sembra a due e un quarto, il punto che il malfunzionamento mi permane e volevo sapere cosa posso controllare nel caso
Come dicevo ho soffiato gli spilli del carburatore, filtro aria nuovo, candele nuove, pulito il collettore di aspirazione
A volte tiene il minimo, altre volte si spegne, se tengo accellerato gira che è un piacere, rilascio e si spegne
Suggerimenti?
Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 2147
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: MANTOVA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Mantovasud »

Con il motore al minimo..prova ad allentare PIANO E APPENA il getto (porta-getto) del minimo..se riscontri un aumento del regime "abbiamo un problema" .

Le cause possono essere : la possibile ostruzione del getto-minimo, o comunque passa poca benzina..oppure esiste un'aspirazione di aria sul carburatore (guarnizioni, isolante, aria attraverso i prigionieri etc..)
Eventualmente con piccolo pennello imbevuto (appena) di benzina lo passi intorno alle guarnizioni e sull'isolante (intorno, sotto e sopra) senza avvicinarti sull'asse della farfalla..li già esiste un'aspirazione che passa attraverso l'asse..se aspira aria si nota una variazione del regime.

Uno spry no perchè si espande troppo.
il gocciolatoio dell'isolante termico, qualora il motore non scende al minimo (troppo alto) puoi eventualmente chiuderlo schiacciandolo all'estremità.

Suggerimenti ma non la soluzione.

:s
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)
Filippo_h
Utente
Utente
Messaggi: 66
Iscritto il: 21.06.2014, 2:38
Nome: filippo
Provincia: BOLOGNA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Filippo_h »

Mantovasud ha scritto: 06.02.2020, 16:26 Con il motore al minimo..prova ad allentare PIANO E APPENA il getto (porta-getto) del minimo..se riscontri un aumento del regime "abbiamo un problema" .

Le cause possono essere : la possibile ostruzione del getto-minimo, o comunque passa poca benzina..oppure esiste un'aspirazione di aria sul carburatore (guarnizioni, isolante, aria attraverso i prigionieri etc..)
Eventualmente con piccolo pennello imbevuto (appena) di benzina lo passi intorno alle guarnizioni e sull'isolante (intorno, sotto e sopra) senza avvicinarti sull'asse della farfalla..li già esiste un'aspirazione che passa attraverso l'asse..se aspira aria si nota una variazione del regime.

Uno spry no perchè si espande troppo.
il gocciolatoio dell'isolante termico, qualora il motore non scende al minimo (troppo alto) puoi eventualmente chiuderlo schiacciandolo all'estremità.

Suggerimenti ma non la soluzione.

:s
Mmmmh non so se ho capito bene, il portagetto del minimo è quella vite che come mi dicevi agisce sulla farfalla e alla quale io non sapevo dare un nome?

Altra questione, ho trovato una guarnizione tra il collettore e il carburatore, di cartoncino, e qui tutto ok
Poi ne ho trovata un'altra dove si innesta il carburatore, e anche qui ok
Quando smonto il carburatore, tecnicamente lo "apro" quattro viti per intenderci, lì ci deve essere una guarnizione?
Aspirazione lungo l'asse della farfalla? Allora forse non ho capito, aspira a carburatore montato? Ci sta un "foro"? La benzina a che serve?(pardon ma son curioso)
Ho cercato sul forum ma forse non ho trovato le informazioni giuste
E infinitamente grazie
Filippo_h
Utente
Utente
Messaggi: 66
Iscritto il: 21.06.2014, 2:38
Nome: filippo
Provincia: BOLOGNA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Filippo_h »

E ancora, scusate ma vado un pò a "raglio, parto dall'inizio, purtroppo non sono riuscito a modificare il mio commento sopra
Allora esiste la vite del minimo (esterna, quella con la molla per intenderci) che agisce in modo meccanico sulla farfalla
E poi quella di miscela aria/benzina (interna, a punta conica con un piccolo o-ring) che agisce sul rapporto della miscela, ora mi son fatto chiarezza
Nel mio weber 28 è "incassata", questa era quella che avevo trovato 4 giri sopra lo zero e ora è a +2 sopra lo zero
La guarnizione del coperchio del carburatore si c'è ora me la ricordo, è arancione
Ho trovato però sul tubo una revisione di un carburatore di una 126 weber 28 imb e mi ricordo di aver solo staccato il tubo della benzina, quello dietro cos'è?
Non mi ricordo di aver staccato altri tubi (solo il cavo aria e l'asta accelleratore)
Delle due l'una o son rintronato o sono stanco o tutte e due!
8-)
Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 2147
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: MANTOVA

Re: Lo strano comportamento della carburazione...

Messaggio da Mantovasud »

Adesso ho capito che il tuo è un Weber da 28..non hai comunque specificato se il carburatore è montato in sostituzione del 26, oppure hai sostituito anche il resto.

Cambia poco, ma qualcosa di diverso c'è.

Innanzi tutto, che isolante termico è sotto il carburatore ? Questo deve essere idoneo al diametro della farfalla del 28, un'altra cosa è sapere se il foro di aspirazione sulla testa è stato allargato per renderlo idoneo al diametro del 28/30..sulla 126 il foro è da 30.

La vite di registro-miscela è quella interna con l'anellino di tenuta..non avendo una molla che la tiene ferma viene usato il piccolo O-ring, fa anche da tenuta per l'aria.

L'altra vite, quella con la molla, serve per registrare l'apertura della farfalla, alza e abbassa il minimo.

La vite della miscela non ha una registrazione predefinita..la sua posizione (giri) dipenda da come gira meglio il motore al minimo..il getto del minimo alimenta anche il foro di progressione.. se la vite, qualunque sia la causa, siamo costretti ad avvitarla andando oltre quello che crediamo essere la giusta posizione (questo per una persona esperta) avremo si un buon minimo, purtroppo nel momento che apriamo la farfalla è possibile avere un ritardo del motore a salire di giri..etc..etc.

E' stato dato il consiglio di togliere il getto e la vite miscela e soffiare dentro..poi, che regolazione ha il tuo carburatore ?..il getto del minimo che taratura ha ?

Il Weber da 28 differisce nella regolazione fra 126/600 e 650..non è detto che la regolazione del 600 va bene a prescindere..specialmente nella taratura del getto-minimo..è diverso pure il tubetto di emulsione (molto importante)..entrambi si riempiono di sporcizia soffiata dalla ventola etc..etc

:s

La messa a punto del motore la diamo per scontato che va bene.. alcuni difetti che si riconoscono nel carburatore a volte non gli appartengono.

Il carburatore potrebbe essere nuovo di fabbrica e il motore non funzionare a dovere.
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)
Rispondi

Torna a “GUASTI E PROBLEMI”