Ultimi Sostenitori 500forum.it:
Antonio.Carlino Pietro Maria Atomo27 Maurizio

Iniezione e accensione elettronica lowcost

Rudy
Utente
Utente
Messaggi: 29
Iscritto il: 24.09.2008, 20:52

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Rudy » 24.04.2012, 19:07

Andrea500 ha scritto:
Rudy ha scritto:per quanto riguarda il code si può toglierlo. C' è un modo semplice : si mette una eprom con un programma apposito (reperibilissimo), si stacca la centralina del code, si accende il quadro e il codice sparisce, si rimette l' eprom originale , a questo punto la centralina funziona senza codice immobilizer. lavoro da pochi minuti.
Come si chiama questo programma da scrivere nella eprom? riesci a mandarci un link per scaricarlo o dirci come si chiama? :wink:
Se mi spiegate come si posta il file lo inserisco direttamente qui o se mi mandi la tua email per pm te lo giro via mail

Avatar utente
Akro
Utente
Utente
Messaggi: 312
Iscritto il: 02.12.2010, 23:23
Nome: Michele
Località: San Vito (CA)

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Akro » 24.04.2012, 22:15

Rudy ha scritto:
Andrea500 ha scritto:
Rudy ha scritto:per quanto riguarda il code si può toglierlo. C' è un modo semplice : si mette una eprom con un programma apposito (reperibilissimo), si stacca la centralina del code, si accende il quadro e il codice sparisce, si rimette l' eprom originale , a questo punto la centralina funziona senza codice immobilizer. lavoro da pochi minuti.
Come si chiama questo programma da scrivere nella eprom? riesci a mandarci un link per scaricarlo o dirci come si chiama? :wink:
Se mi spiegate come si posta il file lo inserisco direttamente qui o se mi mandi la tua email per pm te lo giro via mail
il programma io l'avevo messo, poi qualcuno ha detto che è a pagamento e per non far passare problemi al forum l'ho fatto togliere. il nome è scritto qualche post indietro, e cercando con google si trova

Rudy
Utente
Utente
Messaggi: 29
Iscritto il: 24.09.2008, 20:52

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Rudy » 25.04.2012, 8:07

stiamo parlando del file da inserie sull ' eprom e non del programma per modificare le mappature.

Avatar utente
Ghepcar
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 2815
Iscritto il: 06.05.2007, 19:26
Nome: Pierino
Provincia: Monza e della Brianza

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Ghepcar » 25.04.2012, 12:22

Rudy ha scritto: Su ebay.it digitando "willem programmer" ce ne sono. In questo momento per esempio a 24 euro compresa spedizione
Ce ne sono di diversi tipi e quindi costi, potresti indicare quello con le caratteristiche minime indispensabili dal prezzo più basso ?
Grazie.
Saluti, Piero
Non per entrare nel merito del motore, ogni motore ha una musica e io la so. ... sempre nel vento la farò cantare, per questa mia povera terra da sud a nord. [ F. De Gregori ]

Rudy
Utente
Utente
Messaggi: 29
Iscritto il: 24.09.2008, 20:52

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Rudy » 25.04.2012, 19:28

per esempio " New PCB5.0E SMD Willem EPROM Programmer BIOS PIC Chip BIOS009 " a euro 26 circa compreso spedizione.
L' importante è che sulle caratteristiche ci sia in elenco l' eprom 27c512. Una cosa inportante è che serve che sul computer ci sia una porta parallela (che sui computer nuovi non c'è). Io uso un vecchio computer che ha tale porta, non so se ci sono programmatori che possono essere usati via usb oppure una scheda che crea una parallela da una usb.
Bisogna tenere in mente che le istruzioni del programmatore e il programma normalmente sono in inglese.
Non so come fare un link diretto all' inserzione del programmatore su ebay

Avatar utente
Andrea500
Utente
Utente
Messaggi: 215
Iscritto il: 06.05.2007, 15:54
Nome: Andrea
Località: Prov Torino
Provincia: Torino

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Andrea500 » 25.04.2012, 22:03

http://www.ebay.it/itm/New-PCB5-0E-SMD- ... 43ae204314
questo dev'essere il programmatore che dici tu... ma vedo che a differenza del tuo ha i componenti a fianco della porta seriale in SMD... sicuramente svolgerà le stesse mansioni, forse con qualche differenza sulla potenza, ma se lo hanno fatto funzionerà sicuramente pure lui...
Dici ce bisogna usare la porta parallela, ma vedo che sul programmatore c'è una porta USB, a cosa serve se non a programmare?

Rudy
Utente
Utente
Messaggi: 29
Iscritto il: 24.09.2008, 20:52

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Rudy » 26.04.2012, 8:09

la porta usb serve solo ad alimentare il programmatore .

Antonio Campus
Utente
Utente
Messaggi: 384
Iscritto il: 04.03.2012, 9:30
Nome: nino
Località: roma

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Antonio Campus » 26.04.2012, 11:02

ciao Rudy.
grazie dei complimenti, mi permetto di darti qualche consiglio,
no, la mancata accensione della seconda bobina non da nessun problema, la valvola canister invece causerà il "recovery" puoi ovviare all'inconveniente lasciando solo la valvola senza il contenitore dei carboni nascondendo la valvola stessa in un qualsiasi posto del vano motore, per l' NTC potresti installarlo nel carter destro nella zona del termostato originale leggerà una temperatura molto vicina al range di funzionamento originale, con l'aiuto di un sensore EGT e un trimmer installato all'interno della macchina puoi inviare una falsa informazione alla centralina variando così il rapporto stechiometrico in base alla temperatura dei gas di scarico, la temperatura dell'olio motore infatti non essendo regolata da una ventola ed un termostato oscillerà da meno di 50 gradi in inverno a oltre 120 gradi in estate, nei motori elaborati molto di più e come certamente sai "sotto" i 78 gradi la centralina ingrassa progressivamente la miscela fino a inserire lo starter così come "sopra" i 108 gradi" smagrirà" fino a causare il grippaggio dei pistoni oltre al "recovery ad ogni accellerata
un altro consiglio che vorrei darti (e ti assicuro che non viene da uno sprovveduto) è NON CAMBIARE LA MAPPATURA DELLA CENTRALINA ORIGINALE infatti queste centraline sono progettate per l'uso a cui sono destinate e l'unico modo per variarne il funzionamento OLTRE ALL'AUTOADATTIVITà DELLA CENTRALINA STESSA) è inviargli false informazioni (in modo molto casereccio attraverso dei trimmer o acquistando degli adattatori che produce la EFI

Avatar utente
Andrea500
Utente
Utente
Messaggi: 215
Iscritto il: 06.05.2007, 15:54
Nome: Andrea
Località: Prov Torino
Provincia: Torino

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Andrea500 » 26.04.2012, 12:09

Mmmm sono daccordo sul primo consiglio, ma sul secondo no... Non cambiare la mappatura prendendo "in giro" la ecu vuol dire accontentarsi di un motore non perfettamente messo a punto. Inteso per carburazione ad ogni regime, anticipo ad ogni regime, il tutto per ogni apertura della valvola a farfalla ecc ecc per altre correzioni che la ecu fa. Ogni motore ha dei comportamenti a diversi per ogni regime e carico e condizioni ambientali ecc ecc, se usi le impostazioni di un altro motore vuol dire che non hai fatto una messa a punto a dovere, cosa Rudy penso proprio abbia fatto... Questo è il motivo che porta a dire ad alcune persone che con carburatore e puntine si riesce a far andare + forte il motore... Se monti iniettori adeguati e fai una mappatura di fino a parità di motore non c'è storia, con le ecu fai quello che vuoi, ottimizzazione superiore ;) ;)
Esempio : se un motore necessita di 2gradi in meno in un determinato range di utilizzo perchè la fluidodinamica a quel regime smagrisce, con la centralina puoi darli, con uno spinterogeno no.... il risultato lo si può immaginare :)
Queste cose però si capiscono molto meglio su un banco prova motori

Antonio Campus
Utente
Utente
Messaggi: 384
Iscritto il: 04.03.2012, 9:30
Nome: nino
Località: roma

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Antonio Campus » 26.04.2012, 13:24

è vero andrea, difficilmente otterrai un motore perfettamente a punto utilizzando una centralina di serie e i sensori non specifici, entro certi limiti la centralina si autoadatta ai bisogni del motore tramite i vari sensori, con un aiutino da parte dei trimmer si può ottenere un funzionamento soddisfacente, ma non di più, per ottenere il massimo esistono in commercio centraline (veramente) mappabili il "cervello" della centralina utilizzate nelle auto di serie è molto poco sviluppato non è facile, se non impossibile" istruirlo" a nuovi compiti, nel mondo delle corse tutte le volte che abbiamo tentato di coinvolgere ingegneri elettronici nell'elaborazione delle centraline di serie (per risparmiare) come reazione abbiamo avuto grasse risate di scherno,
le persone che affermano la superiorità del carburatore e puntine sull'elettronica o non sanno quello che dicono o hanno fallito per i motivi suddetti nell'applicazione dell'elettronica
ciao

Avatar utente
Andrea500
Utente
Utente
Messaggi: 215
Iscritto il: 06.05.2007, 15:54
Nome: Andrea
Località: Prov Torino
Provincia: Torino

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Andrea500 » 26.04.2012, 14:21

Antonio Campus ha scritto:è vero andrea, difficilmente otterrai un motore perfettamente a punto utilizzando una centralina di serie e i sensori non specifici, entro certi limiti la centralina si autoadatta ai bisogni del motore tramite i vari sensori, con un aiutino da parte dei trimmer si può ottenere un funzionamento soddisfacente, ma non di più, per ottenere il massimo esistono in commercio centraline (veramente) mappabili il "cervello" della centralina utilizzate nelle auto di serie è molto poco sviluppato non è facile, se non impossibile" istruirlo" a nuovi compiti, nel mondo delle corse tutte le volte che abbiamo tentato di coinvolgere ingegneri elettronici nell'elaborazione delle centraline di serie (per risparmiare) come reazione abbiamo avuto grasse risate di scherno,
le persone che affermano la superiorità del carburatore e puntine sull'elettronica o non sanno quello che dicono o hanno fallito per i motivi suddetti nell'applicazione dell'elettronica
ciao
:? :? :?

Rudy
Utente
Utente
Messaggi: 29
Iscritto il: 24.09.2008, 20:52

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Rudy » 26.04.2012, 21:05

Antonio i tuoi consigli sono preziosi. Proverò ad inserire il sensore di temperatura motore dove dici tu, sinceramente non ci avevo neanche pensato. Per quanto riguarda la temperatura gas di scarico sarebbe molto interessante monitorarla ... ma quanto costa farlo? Considera che questa modifica l' ho fatta per divertimento e non per competizione quindi mantenere basso il costo è un aspetto fondamentale, il divertimento è anche questo. Voglio usare solo materiale veramente lowcost. Per la valvola canister non mi sembra che la centralina attui una strategia di recovery . Condivido parzialmente il discorso delle mappature (non sono comunque un esperto). All' inizio ho provato a cambiare parecchi parametri (forse un pò anche senza sapere) alla fine mi sono reso conto che variando solo una mappa iniezione tutto si è messo a funzionare decisamente bene . Quelle degli anticipi invece sono molto più comprensibili . Non credo che su un motore come il mio si riesca a imbrogliare la centralina così tanto da farlo funzionare, forse su un motre super elaborato magari si. Ho dovuto smagrire molto la mappa iniezione di cui parlavo prima, all' inizio il motore non si avviava neanche.

Antonio Campus
Utente
Utente
Messaggi: 384
Iscritto il: 04.03.2012, 9:30
Nome: nino
Località: roma

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Antonio Campus » 26.04.2012, 21:41

rudy non vorrei farmi pubblicità in questa discussione ma dai un'occhiata alla sezione "vendo ricambi" troverai ciò che serve, prezzo compreso, per le difficoltà che hai avuto hai dovuto smagrire perché è probabile che hai usato il monoiniettore di serie che alimenta 4 cilindri è per il tuo bicilindrico hai avuto un eccesso di benzina esagerato,avresti dovuto usare 2 iniettori del multipoint collegati insieme allo stesso filo del cablaggio che alimenta il single point .
dimenticavo!! la valvola canister attuerà il recovery dopo alcune "tirate" :s

Avatar utente
Andrea500
Utente
Utente
Messaggi: 215
Iscritto il: 06.05.2007, 15:54
Nome: Andrea
Località: Prov Torino
Provincia: Torino

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Andrea500 » 27.04.2012, 19:26

Ragazzi questo è uno dei post che ritengo + interessanti in tema di elabrazioni, Rudy sta ha fatto un ottimo lavoro che vuole condividere e non ci sta facendo mancare le informazioni che ha imparato, senza segreti e senza ritorni finanziari. Spirito del forum... :wink: Io conosco abbastanza bene la megasquirt ma la evito per ora, mi piace sfruttare quanto "madre tecnologia" ci offre anche perchè mi attira molto modificare e fare reverse-engeenering... anche per fare gavetta in materia :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Ape20ff
Utente
Utente
Messaggi: 1235
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: Nuoro

Re: Iniezione e accensione elettronica lowcost

Messaggio da Ape20ff » 15.07.2012, 12:39

Salve a tutti.
Ho trovato uno schema per un programmatore.
Almeno questi si trovano anche se il problema non sono i programmatori,questi ultimi si trovano in abbondanza e a buon prezzo.
Lo schema potrebbe giusto interessare a qualche appassionato.
Non so se in questo formato lo schema sara' leggibile...
Il sito non e' piu' disponibile purtroppo.
Immagine
Immagine
inserisco anche il PDF
ep0194.pdf
Un saluto.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Torna a “INTERNI ed IMPIANTO ELETTRICO”