STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Avatar utente
Antonio.Carlino
Utente
Utente
Messaggi: 3665
Iscritto il: 11.03.2010, 20:03
Nome: Antonio81
Località: Roma

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Antonio.Carlino » 02.03.2012, 23:14

Qui si parla di "STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI".

Al prossimo OT blocco la discussione.

Avatar utente
Nicolicchio
Utente
Utente
Messaggi: 272
Iscritto il: 10.05.2007, 10:19
Nome: Nicola
Località: Mestre

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Nicolicchio » 03.03.2012, 2:34

Allora mi sa proprio che la discussione non avrà sbocchi e cadrà nel dimenticatoio. Vuoi sapere perchè?
Se siamo interessati ai regolamenti passati e presenti alla storia delle corse e delle preparazioni nessuno meglio di Fireball può aiutarci a comprenderli.
"Signorina gradisce un whisky?"
"Solo un dito grazie"
"E' sicura di non volere prima un Whisky?"

Avatar utente
Macorattivi
Utente
Utente
Messaggi: 1285
Iscritto il: 04.05.2007, 21:26
Nome: Vincenzo
Località: Cervignano del Friuli

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Macorattivi » 03.03.2012, 7:05

caro Nico forse ti è sfuggito che dopo avermi dato del "puerile"ed essersi preso il mio richiamo si è scusato e nel contempo mi dice che che sono "fuori di senno", poco importa se sua madre insegna italiano e, dice lui, gli ha trasmesso una buonissima educazione, può darsi che sia lui a non recepire gl'insegnamenti.
Ma ti pare che alla mia età mi faccia mettere a tacere un ragazzino arrogante, sapientino e per giunta maleducato ?

Sarà il caso, cari ragazzi, che impariate a leggere i topic fin dal primo intervento, leggiate attentamente valutando il senso ed il valore delle parole e prima di rispondere, anzicchè fare come fanno tutti i ragazzini in età prescolare, pensiate bene cosa dire e quali parole utilizzare rispettando l'interlocutore, riservandosi di leggere, come faccio io, almeno due volte prima di premere "avvio".
Se ho usato espressioni "forti" l'ho fatto solo perchè sono generoso, rispondo sempre nei tempi e nei modi che si merita chi mi offende.
Io non sono per l'ambiguità, mi piace valutare attentamente torti e ragioni, chiudendo d'autorità la discussione non risolviamo alcunchè...anzi...
Nessun è perfetto. Ma chi vuol essere nessuno ?

Avatar utente
Nick85
Utente
Utente
Messaggi: 438
Iscritto il: 16.02.2012, 17:21
Nome: Nicola

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Nick85 » 03.03.2012, 7:40

boh, allora decidiamo se dobbiamo far chiudere sta discussione o meno.
Vincenzo, hai preso malissimo la mia critica ma non hai capito un lato del mio carattere.
Se penso che una persona abbia sbagliato, lo faccio notare, che questa sia anziana o giovane.
Vorrei anche aggiungere che mi pare d'esser stato estremamente educato e non sono stato io a trascendere.
Pensi che in quanto anziano hai diritto ad una sorta d'immunità riguardante le cazziate dai giovani?
Tu lo sai, io ti stimo, visto che abbiamo parlato più volte di elaborazioni, ma sto giro non condivido.
Ora basta, io ho finito, qui parlo solo della storia delle corse.

Pi69
Utente
Utente
Messaggi: 2414
Iscritto il: 07.01.2009, 2:29
Nome: .

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Pi69 » 03.03.2012, 8:36

Nicolicchio ha scritto:Allora mi sa proprio che la discussione non avrà sbocchi e cadrà nel dimenticatoio. Vuoi sapere perchè?
Se siamo interessati ai regolamenti passati e presenti alla storia delle corse e delle preparazioni nessuno meglio di Fireball può aiutarci a comprenderli.
Nulla da dire sulla preparazione di fireball sull'argomento.... ma anche quando era ancora presente fra noi blah nemmeno ha preso vita questo topic ....... secondo il mio parere interessa più far caciara e mettersi in mostra :!: Se io stimo una persona e vedo che questa sbaglia, l'appunto lo faccio privatamente... come me tanti altri nella vita quotidiana :!: Macorattivi ha scritto la sua alla luce del sole e avra i suoi buoni motivi che a noi tutti non devono necessariamente interessare .
Il forum non gira intorno il mondo corse o a tizio caio sempronio....e relativi tirapiedi Rido Su su avanti il primo .......... torniamo in tema :?

Avatar utente
Nicolicchio
Utente
Utente
Messaggi: 272
Iscritto il: 10.05.2007, 10:19
Nome: Nicola
Località: Mestre

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Nicolicchio » 03.03.2012, 10:44

[quote="Pi69"]Nulla da dire sulla preparazione di fireball sull'argomento.... ma anche quando era ancora presente fra noi nemmeno ha preso vita questo topic ....... quote]

Se non ha preso vita evidentemente è un argomento che non suscita alcun interesse. :sad:
Lo stesso argomento è stato proposto nell'altro forum e ne è uscito un topic di 27 pagine al quale lo stesso Vincenzo ha partecipato attivamente. ;)
"Signorina gradisce un whisky?"
"Solo un dito grazie"
"E' sicura di non volere prima un Whisky?"

Avatar utente
Nicolicchio
Utente
Utente
Messaggi: 272
Iscritto il: 10.05.2007, 10:19
Nome: Nicola
Località: Mestre

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Nicolicchio » 03.03.2012, 11:12

Vinc io ho letto per bene la prima pagina e non mi sembra che Nick volesse dire: "Vincenzo sei puerile e fuori di senno".
Ha definito pureile il punzecchiarsi che effettivamente è ciò che è avvenuto.
Questo è un breve estratto:
Macorattivi ha scritto: ...l'argomento è interessante...l'utente promotore magari un po' meno... :-( :lol:
Due Condotti ha scritto:...credo invece che sia assai poco interessante parlare delle persone assenti :-(
Pi69 ha scritto:Almeno il commento e stato fatto alla luce del sole....... da uomini :-) quelli che sparlano alle spalle son femminucce.
Ritengo che - usando un'espressione assicurativa - ci sia stato un concorso di colpa. Tu hai fatto una battuta diciamolo pure provocatoria. Io inizialmente l'ho trovata pure simpatica non conoscendo i trascorsi e ho dovuto documentarmi per capire.
A seguito di quella battuta è nato un breve botta e risposta che Nick ha ritenuto essere non costruttiva per l'economia del forum.
Questo è quello che io da esterno ho percepito.
"Signorina gradisce un whisky?"
"Solo un dito grazie"
"E' sicura di non volere prima un Whisky?"

Rikferrari
Utente
Utente
Messaggi: 2231
Iscritto il: 25.11.2008, 10:43
Nome: R

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Rikferrari » 03.03.2012, 12:14

Questo post non è partito e ci sono tre pagine di scritto . . .
o chiamiamo Pappalardo a cantare " Ricominciamo" (le polemiche) o lasciamo li .
Già ne abbiamo avuto tutti abbastanza di parole fritte nei mesi passati .
Se ci sono discussioni da fare , vi date i numeri di telefono e vi dite le cose che volete dirvi , nel bene o nel male , chi nel giusto e chi no !

Grazie a tutti per la collaborazione .

Pi69
Utente
Utente
Messaggi: 2414
Iscritto il: 07.01.2009, 2:29
Nome: .

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Pi69 » 03.03.2012, 13:08

Nicolicchio ha scritto:
Pi69 ha scritto:Nulla da dire sulla preparazione di fireball sull'argomento.... ma anche quando era ancora presente fra noi nemmeno ha preso vita questo topic ....... quote]

Se non ha preso vita evidentemente è un argomento che non suscita alcun interesse. :sad:
Lo stesso argomento è stato proposto nell'altro forum e ne è uscito un topic di 27 pagine al quale lo stesso Vincenzo ha partecipato attivamente. ;)
A me non interessa cosa succede altrove .... sono solo stanco di vedere sempre le stesse "tarantelle " qui :!: Ora come anticipato da Antonio81 vi prego di ritornare in tema altrimenti blocco la discussione.... Ottimo il consiglio di rikferrari di disquisire privatamente di questioni non inerenti al topic :s

Avatar utente
Macorattivi
Utente
Utente
Messaggi: 1285
Iscritto il: 04.05.2007, 21:26
Nome: Vincenzo
Località: Cervignano del Friuli

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Macorattivi » 03.03.2012, 22:01

Scusate poi non intervengo più.....personalmente non ho mai pensato di chiudere una discussione "motu proprio", non rientra nel mio concetto di moderatore e...neanche democratico, diciamola tutta.
Chiedo scusa di nuovo, non vogliatemene, la penso così :lol:
Nessun è perfetto. Ma chi vuol essere nessuno ?

Avatar utente
Simone.Benzoni
Utente
Utente
Messaggi: 729
Iscritto il: 23.05.2009, 21:38
Nome: simone

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Simone.Benzoni » 03.03.2012, 22:13

quando qualcuno inizia a dire la sua sulle corse fatemi un fischio!! Rido Rido
NON ESISTONO AUTOMOBILI VELOCI....MA SOLO PIEDI PESANTI!!!

Ghepcar
Utente
Utente
Messaggi: 2846
Iscritto il: 06.05.2007, 19:26
Nome: Pierino

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Ghepcar » 03.03.2012, 22:19

Simone.Benzoni ha scritto:quando qualcuno inizia a dire la sua sulle corse fatemi un fischio!! Rido Rido
Fiiiiut.....
In corsa vince chi arriva primo al traguardo. :? Se poi non viene squalificato.
Ti ho fregato uomo bianco : :marameo: :marameo:
Saluti, Piero

Avatar utente
Simone.Benzoni
Utente
Utente
Messaggi: 729
Iscritto il: 23.05.2009, 21:38
Nome: simone

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Simone.Benzoni » 03.03.2012, 22:46

almeno è una base...speriamo di partire da qui :lol: :lol:
NON ESISTONO AUTOMOBILI VELOCI....MA SOLO PIEDI PESANTI!!!

Avatar utente
Don Pedros
Utente
Utente
Messaggi: 37
Iscritto il: 26.07.2012, 17:04
Nome: Marco

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Don Pedros » 22.11.2012, 19:44

dato che trovo assai interessante non che edificante per me cultore delle auto cerco di far decollare sto post dicendo due cose tratte da vikipedia sulla giannini e le origini come azienda :
Origini [modifica]
Nata come officina specializzata di riparazioni meccaniche, diventano nel 1922 parte della rete di assistenza Itala. Grazie a questa collaborazione e alle competenze maturate, diventano preparatori nel 1927 in occasione della prima edizione della Mille Miglia. Preparano una Itala Tipo 61 su commissione del marchese Pellegrini.
Anni trenta [modifica]
Si cimentano durante gli anni trenta alla elaborazione di vetture di cilindrata più piccola, in particolare la Topolino della Fiat, non limitandosi a modifiche sul motore ma anche all'assetto e ai freni.
Anni quaranta [modifica]
Dopo la seconda guerra mondiale i fratelli Giannini cominciano la produzione in proprio di motori. Nel 1947 producono un motore tre cilindri Diesel iniezione diretta per autocarri denominato 3A con una potenza di 40 CV a 3000 giri/min. Non ottengono un gran successo, ne vendono solo poche centinaia. Nel 1948 abbandonato il settore autotrasporto, si cimentano nel settore a loro più congeniale, quello delle corse. Dall'esperienza decennale sui motori della Topolino e con l'apporto dato da un progettista poliedrico come l'ingegner Carlo Gianini, padre della "Rondine", creano il motore G1 di 750 cm³ che ottiene ottimi risultati durante la Mille Miglia del 1949. Sarà ancora l'ingegner Gianini a progettare per loro il motore bialbero Giannini G2 che motorizzeranno le vetture Giaur, acronimo di Giannini Urania, costruite con il teramano Berardo Taraschi.
Anni cinquanta [modifica]
Nel corso dei dieci anni successivi l'azienda porta avanti varie politiche commerciali, tra cui l'apertura di concessionarie con annesse officine, vendite conto terzi, vendite per conto della stessa Fiat.
La divisione [modifica]
Per svariati motivi però e malgrado i buoni risultati commerciali, l'azienda si ritrova in gravissime difficoltà economiche che la portano nel 1961 alla chiusura. I due fratelli e i rispettivi figli, si trovano in tale disaccordo che creeranno due nuove società distinte.
Nascono così la Costruzioni Meccaniche Giannini S.p.A. di Attilio Giannini e la Giannini Automobili S.p.A. di Domenico Giannini.
Costruzioni Meccaniche Giannini S.p.A. [modifica]

La Costruzioni Meccaniche Giannini S.p.A. prosegue nel settore delle elaborazioni, progettazione motori e prototipi, rinunciando completamente ai meno pregiati servizi di assistenza e manutenzione. Questa scelta, malgrado i tanti ottimi lavori svolti, si rivelerà fatale per il suo futuro. La Costruzioni Meccaniche Giannini S.p.A. chiuderà definitivamente nel 1971.
Giannini Automobili S.p.A. [modifica]



Giannini 590 GT
La Giannini Automobili S.p.A. potenzia inizialmente la rete commerciale e le officine di riparazione e manutenzione, mentre le personalizzazioni si riducono drasticamente a piccoli interventi. Successivamente dal 1963 vengono riprese le elaborazioni di vetture standard e la vendita di kit di trasformazione: in quell'anno viene presentata la versione elaborata della piccola 500 della Fiat, la Fiat 590 Gt e la 500 TV. Assieme a questa vengono prodotti altri modelli, prevalentemente della casa torinese. Gli anni sessanta trascorrono ottimamente, tra elaborazioni e partecipazioni a gare, anche se il 16 marzo 1967 Domenico Giannini muore per un infarto.
vendo maggiolino del 67 contatto in mp

Avatar utente
Emilio
Utente
Utente
Messaggi: 713
Iscritto il: 21.08.2007, 12:18
Nome: Emilio
Località: alessandria

Re: STORIA DELLE CORSE E DELLE PREPARAZIONI

Messaggio da Emilio » 22.11.2012, 20:40

saluti a tutti
dove si va forte ci si trova tutti....
andrebbe che LAVAZZA intervenisse e parlasse un po di se sul 500 è sempre un grande lui si che sa tutti i trighi che nel 60 c'erano in pista..
una persona fantastica....e soprattutto non se la tira se può una mano te la da..
dai se ci sei raccontaci....

Rispondi

Torna a “SPAZIO SPORT-CORSE”